“Sfora” pro nobis

0

Le pagine dei giornali sono piene, in questi giorni, di resoconti su singolar tenzoni ed aspre contese sul tema della flessibilità da applicare ai trattati Europei (ovvero se, e quanto, “sforare” i famosi parametri Europei) .

E ancora una volta il dibattito politico Italiano si dimostra ineffabilmente proteso a schivare il cuore dei problemi veri.
I famosi trattati Europei, infatti, non individuano parametri e soglie inderogabili solo per gratificare il dibattito tra gli economisti ma anche per evitare che gli stati si indebitino in modo sbagliato trascinando i loro cittadini nel baratro (economico e sociale).

Il nostro premier fa bene a porre il problema in sede Europea, ma il dibattito (giornalistico e non solo) non dovrebbe focalizzarsi sui parametri ma cercare di capire se noi Italiani possiamo (e se ci conviene) modificare la nostra struttura di debito.
Se il debito diventasse insostenibile, infatti, saremmo comunque sempre noi a pagare e non perché esistono i parametri Europei ma perché quei soldi andranno alla fine, comunque, restituiti.

Share.

L'Autore

Funzionario in un primario gruppo bancario in ambito ICS, specializzato in finanziamenti ed economia immobiliare. Architetto, Chartered Surveyor e Master in Business Administration.

Lascia un commento