La Talpa Democratica

by Redazione, Nessun commento

Riceviamo dal Circolo 15 Martiri e volentieri pubblichiamo l’invito a dibattere su :

Crisi della politica, crisi della rappresentanza :

nuova legge elettorale e riforme istituzionali

Il circolo 15 Martiri organizza una serata con

Marilena Adamo

Valerio Onida

Giovedì 23 maggio ore 21,00

in via Marcona 101, Milano

Per capire, per approfondire, per ragionare insieme


by luigi giannetta, 1 commento

di Giuliano Carion – riceviamo e volentieri pubblichiamo.
Il problema è, sì, la governabilità ma nel contempo la rappresentatività democratica di chi governa.
Mai come in queste elezioni appare evidente e palpabile il fallimento del “maggioritario” e del “bipolarismo”. Tre poli in campo, nessuno in grado di esprimere una maggioranza. Si vorrebbe che trovassero un intesa. Bersani la chiede a Grillo che si mostra indisponibile, Berlusconi la offre a Bersani sfidandolo pragmaticamente sulla necessità di governare il paese, ottenendone anch’esso un rifiuto. (continua…)


by Redazione, Nessun commento

Riceviamo da Giuliano Carion e pubblichiamo

Con calma e tranquillità…e poi ditemi! Per la maggiore parte di voi sarebbe una priorità affrontare la riforma elettorale per dare governabilità al paese… Discutiamone serenamente sforzandoci di ragionare su numeri oggettivi. Abbiamo un parlamento quindi che registra una maggioranza certa alla Camera e una maggioranza difficile se non inesistente al Senato, situazione difficile da gestire con il sistema bicamerale. Infatti… (continua…)


by Paolo Zinna, 7 commenti

di Paolo Zinna
Tutto come previsto? I voti e la percentuale di Bersani sì (io ho votato per lui, sia chiaro) ma non mi aspettavo i quattro milioni e non mi aspettavo Renzi così alto e Vendola così basso. Emergono il bene e anche il male delle primarie: lo stimolo a “dire la mia” coinvolge quote di cittadinanza che ritrova la voglia di esserci, al di sopra di code, firme fastidiose, due euro; e, in parte, la estrema semplificazione del messaggio che passa (“esperienza contro improvvisazione” oppure “nuovo contro vecchio”).  Ne sono penalizzate tutte le posizioni differenti solo in parte e gli schemi tradizionali (“più sinistra contro meno sinistra”) (continua…)