La Talpa Democratica

by Redazione, 1 commento

di Franco Astengo da sinistrainparlamento.blogspot.it
La valutazione più sconcertante che è stata sviluppate in queste ore post-elettorali viene da alcuni membri del  governo Letta che hanno giudicato positivamente la crescita dell’astensionismo, considerandolo un potenziale “voto di fiducia” allo stesso governo. (continua…)


by sergiofuma, 5 commenti

di Pasquale Vaira

 Politicamente sono un orfano di Ugo La Malfa. Dopo la morte dello stesso ho votato per il PCI e le formazioni da esso derivate (con convinzione durante il periodo di Berlinguer e successivamente scegliendo il ‘meno peggio’).
Tralasciando gli errori nell’impostazione della campagna elettorale vorrei discutere l’origine dei problemi del PD e del successo del M5S.
Le accuse  principali che M5S muove ai partiti riguardano essenzialmente lo spreco di denaro pubblico in opere di dubbia utilità (TAV), il finanziamento dei partiti e soprattutto gli ‘INCIUCI’.  (continua…)


by luigi giannetta, Nessun commento

di Franco Monaco. Furio Cecchetti ci invita a pubblicare questo interessante testo.

Culto del dilettantismo, diffidenza, senso di superiorità: su queste premesse è difficile che i grillini si assumano delle responsabilità. Senza un ravvedimento, saranno gli italiani a giudicarli. Nel rapportarsi a quell’oggetto nuovo e misterioso che è il Movimento 5 Stelle – un movimento che si sottrae ai canoni di lettura convenzionali – giova ispirarsi alla seguente massima: scavare in profondità nelle ragioni del suo straordinario consenso ma, insieme, mettere a fuoco con onestà intellettuale ciò che di esso non ci convince. Meglio: ciò che ci fa problema. Un serissimo problema. Un approccio che coniughi lucido, penetrante discernimento e franchezza ed equilibrio nel giudizio di valore. (continua…)


by Paolo Zinna, 1 commento

di Riccardo Buccianti
L’elezione dei Presidenti  dei due rami del Parlamento è stata  un banco di prova che il PD ha vinto alla grande. La scelta di due indipendenti di quella portata è stata geniale, ora non dobbiamo fermarci. So che molti non condivideranno il mio entusiasmo e quello che sosterrò in seguito, ma la presidenza della Camera a Laura Boldrini e del Senato a Pietro Grasso la considero (continua…)


by Redazione, 2 commenti

di Franco Mirabelli, segnalato da Diana Comari

Nelle nostre discussioni sul voto e su ciò che dobbiamo fare, non dobbiamo perdere di vista che quasi 10 milioni di cittadini ci hanno votato. Dovremmo evitare di spiegare loro che hanno sbagliato. Abbiamo costruito una proposta politica, non abbiamo vinto come avremmo voluto ma tanti ci hanno creduto e ci credono. (continua…)


by Redazione, 5 commenti

riceviamo da Furio Cecchetti e volentieri pubblichiamo

invece di valutazioni e giudizi, vorrei introdurre dati e domande, anche prendendo spunto da considerazioni di Fumagalli sulle politiche economiche.
1. Secondo l’art. 94 della Costituzione il Governo deve avere la fiducia dei due rami del Parlamento: sia alla Camera e sia al Senato. Solo dopo questo passaggio si può pensare a proposte nette alla Camera, da inviare con meno certezza di risultato al Senato. Se non si supera questo preliminare nodo, ci sono solo le elezioni anticipate;
2. Il PD ha perso 3.500.000 voti rispetto al 2008 (che ha rappresentanto il picco più alto degli ultimi anni). Se non vado errato, se avesse preso intorno ad 1.000.000 di voti in più in queste elezioni, avrebbe avuto probabilmente la maggioranza anche al Senato (i voti per vincere in Lombardia e in Sicilia). Il giudizio che avremmo dato sul PD, centrosinistra e Bersani, sarebbe stato lo stesso, anche con una perdita di 2.500.000 voti invece di 3.500.000?; (continua…)