La Talpa Democratica

by Redazione, 1 commento

Riceviamo da Enrico Baldi e volentieri pubblichiamo.
Qualche giorno fa ho proposto la lettura di un articolo de LINKIESTA che spiegava come il pensiero economico sta cambiando dando maggior importanza al sostegno della domanda tramite politiche di investimento statale e minore importanza ai tagli di bilancio in tempi di crisi (continua…)


by Redazione, 1 commento

Riceviamo da Enrico Baldi e volentieri pubblichiamo :
Leggendo sul sito di Ichino le motivazioni della sua uscita dal PD si legge che la contraddizione tra quanto afferma Bersani a Parigi e Berlino, e cioè il pieno appoggio all’Agenda Monti, e quanto affermato da Fassina che critica la ‘linea mercantilista vigente nell’eurozona’ lo ha costretto a prendere una posizione chiara in favore di Monti. (continua…)


by Paolo Zinna, 1 commento

di Paolo Zinna
Stiamo entrando in un anno decisivo: nuova Lombardia, nuovo Parlamento, anche nuovo PD. Ciascuno di noi sarà chiamato a fare delle scelte (anche sulle persone) e queste dovrebbero stare entro una logica complessiva. Io vorrei che  non ci lasciassimo ipnotizzare dagli ultimi colpi di coda di Berlusconi. Il mondo non si divide fra avversari di B. (tutti indistintamente “buoni”) e avversari di B. (“cattivi”, moralmente inferiori, disonesti). Il mondo si divide fra chi vuole una società diversa, con minori differenze sociali, con più libertà e più diritti per tutti, con una sana crescita economica, e… (continua…)


by Redazione, 2 commenti

di Giancarlo Seppi
I risultati economici dell’Italia negli ultimi venti anni sono stati particolarmente deludenti, nel periodo si sono succedute situazioni diverse: negli anni novanta con un governo della moneta nazionale, a partire dal duemila l’introduzione dell’euro, infine la doppia crisi finanziaria e reale iniziata nel 2007-2008. (continua…)


by mario de gaspari, 1 commento

di Mario De Gaspari
L’occupazione e il benessere sono scomparsi dagli orizzonti della politica economica. Il problema però non è più o meno Keynes, ma cogliere l’occasione per cambiare modello di sviluppo (continua…)


by Redazione, Nessun commento

di Enrico Baldi
Mi pare che in questi giorni abbiamo perso un’occasione storica. Il primo sciopero europeo per una politica economica contro le diseguaglianze e quindi contro il rigore avrebbe dovuto vedere il PD tra i principali promotori. Parliamo tanto di nuova Europa, di una politica economica che rilanci l’occupazione e in particolare quella giovanile, di una nuova politica che veda il 99% dei cittadini unirsi per non farsi rapinare dall’1% e poi manchiamo questi appuntamenti. (continua…)